Exit

Pochi giorni fa ho parlato della riforma del lavoro e delle sue implicazioni nel rapporto tra professionisti e loro collaboratori.

Il CNAPPC (Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori) si è detto contrario all’applicazione di questa norma poichè  “creerebbe gravissimi danni all’intera categoria professionale, sia in termini di disoccupazione che in termini di marginalizzazione dal mercato”; il comunicato stampa e la lettera completa inviata dal CNAPPC al Governo sono disponibili ai seguenti link:

Tuttavia la riforma del lavoro è considerata positivamente da molti colleghi poiché “garantisce (il professionista, ndr) dallo sfruttamento, conferendogli il potere di difendersi dagli abusi e quindi il potere contrattuale di decidere le modalità della sua prestazione“; per saperne di più e per leggere la lettera di protesta al presidente del CNA, è possibile consultare il sito Iva Sei Partita.

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Go top
error: Content is protected !! - Il contenuto è protetto!!