Exit

Con la Deliberazione della Giunta Regionale del 10-07-2012 n.1372 (pubblicata nel B.U.R.P. n.113 del 31-07-2012), la Regione Puglia ha approvato il protocollo di intesa con gli Ordini e Collegi Professionali per la definizione delle modalità di attuazione del sistema di formazione e di accreditamento degli iscritti agli Albi Professionali come Certificatori di Sostenibilità.

La sottoscrizione del protocollo arriva dopo il contenzioso avviato dagli Ordini degli Ingegneri di Foggia, Bari, Taranto e Lecce presso il TAR della Puglia contro la Regione conclusosi, nel Giugno 2010, con l’annullamento delle norme regionali e con la conseguente sospensione dell’elenco dei Certificatori.

Ai fini della formazione e dell’accreditamento dei professionisti, il Protocollo appena approvato prevede l’istituzione di due tipi di corsi con esame finale:

  • corso di formazione qualificante di 20 ore, diviso in tre moduli;
  • corso di formazione di base di 60 ore, diviso in sei moduli.

Gli Ordini Professionali, tuttavia, potranno valutare, tramite apposite commissioni, i curricula formativi e professionali dei candidati all’accreditamento; valutati i curricula, le Commissioni potranno stabilire quali moduli del corso di formazione base o del corso di formazione qualificante il candidato debba seguire; le commissioni potranno anche accreditare direttamente il candidato qualora vengano riconosciuti titoli tali da non obbligarlo a frequentare alcun modulo formativo; oggetto della valutazione saranno:

  • esami universitari, corsi di dottorato, corsi di formazione e specializzazione, master;
  • esperienze professionali di progettazione orientata alla sostenibilità ambientale, che abbiano ottenuto la Certificazione di Sostenibilità con punteggio pari o superiore a 2;
  • esperienze lavorative presso imprese, enti o società che svolgono attività di progettazione, ricerca o consulenza nell’ambito dell’edilizia sostenibile;
  • produzione di ricerche, studi, docenze universitarie , corsi di formazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile;
  • corsi di formazione base della durata min. di 60 già effettuati con superamento dell’esame finale.

Il Protocollo, infine, stabilisce anche le modalità da seguire, da parte degli Ordini Professionale o di soggetti privati, per l’organizzazione sia dei corsi di formazione, sia dei corsi di aggiornamento per il mantenimento della qualifica di Certificatore.

Entro 120 giorni, la Regione Puglia dovrà adottare una Deliberazione Esecutiva avente come oggetto la nuova disciplina delle procedure per la Certificazione di Sostenibilità, pena decadenza del Protocollo adottato.

Per saperne di più:

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Go top
error: Content is protected !! - Il contenuto è protetto!!